Pistorio Foundation
slogan
June 2020 Newsletter
line
Dear Friends,

We are delighted to present our 2019 Annual Activities Report that you can find on this link.

We would like to spend a moment to reflect on the unprecedented events that have shaken our world in recent months due to the pandemic and in particular the effects it has on poverty and on children. According to Save the Childen Italy, one out of ten children in Italy has not been able to access digital distance learning during the COVID19 lockdown. More than one million minors in Italy live in a state of poverty and are at risk of isolation and marginalisation. The highest percentages of culturally and socioeconomically underprivileged students are in the south of Italy, although albeit in lower percentages it also touches areas of the centre and north of Italy.

The health and socio economic and development situation is, however, even more complex in the countries of the southern hemisphere, due to hunger and the debt that they are burdened with. Such fragile conditions have been exacerbated by the COVID19 crisis, and have led to a dire decline in education, along with that of the economy which has further impoverished families. It goes without saying that children, who represent our future, will be the worst hit by the crisis.

The Foundation continues to pursue with even greater attention the regions we are committed to helping. In the countries we operate, the schools we work with have been shut down during the crisis, and distance learning has been pursued in every possible way, such as in Morocco, through the purchase of tablets for the children attending the school at the Azrou Center, that we have been supporting for many years. In Sicily, the Talita Kum centre has continued digital activities and learning for children.

In Milan, in view of the lack of institutional support to families in need as a result of the crisis, and the efforts of volunteer groups who have activated themselves to fill this gap by providing home delivery of food and supplies to poor families, the Foundation has extended its support to counter the food and health crisis, involving also Esselunga and donating food to the Volunteer effort.

It is an important moment of reflection on future prospects and negative effects the socio economic crisis following COVID19 will have on children and youth and on their education. Therefore, we are comitted to increase awareness and efforts to build a better world that we dream of together with thousands of children that over the years have been reached by our projects and benefit from our ongoing programs.



Cari amici,

Siamo lieti di annunciarvi la pubblicazione del nostro Annual Activities Report che troverete su questo link.

Cogliamo l’occasione per condividere con voi una riflessione importante sulla devastante pandemia che ha scosso il mondo negli ultimi mesi ed in particolare i suoi effetti drammatici sulle fasce più deboli della società, a partire dai minori. Secondo un indagine di Save the Children Italia, un bambino su dieci non è stato raggiunto dalla didattica a distanza; più di un milione di minori in Italia vive in stato di indigenza e rischiano l'isolamento. Nel sud si concentrano le percentuali più elevate di studenti in condizioni di maggiore svantaggio socio-economico e culturale. Il fenomeno però, con percentuali più basse tocca anche alcune aree del centro e del nord.

La situazione socio-economica-sanitaria e di sviluppo naturalmente si presenta ancora più complessa nei paesi del sud del mondo, a causa della fame e del debito che colpiscono molti stati. Le condizioni di fragilità socio-economica incrementate dalla crisi Covid19, ci rivelano una fotografia della povertà educativa che si alimenta con quella della crisi economica che ha impoverito ulteriormente le famiglie. Di conseguenza è superfluo sottolineare che chi subirà un maggior impatto e più devastante dalla crisi, saranno i minori, che rappresentano il futuro.

Come Fondazione abbiamo continuato a seguire le realtà dove siamo impegnati, anche con maggiore attenzione. Nelle scuole dove è stata adottato l’insegnamento a distanza, come in Marocco, abbiamo contribuito anche con un ulteriore impegno finanziario per l’acquisto di tablet, per dare uno strumento agli alunni del Centro Azrou che sosteniamo da anni. Anche nel Centro Aggregativo Talità Kum di Catania, le attività sono state mantenute a distanza.

A Milano, considerato la carenza di sostegno alle famiglie povere, e l’impegno di gruppi di volontariato a sopperire a questo disagio con le consegne a domicilio, la Fondazione si è attivata fornendo il suo appoggio, a gruppi di Volontariato, coinvolgendo anche l’Esselunga che ha fornito prodotti alimentari.

È un momento importante per una riflessione sulle prospettive e gli effetti negativi che la crisi socio-economica alimentata dal Covid 19, avrà sui minori e sulla loro educazione. Per questo come Fondazione siamo impegnati per far sì che aumenti la sensibilità e l’impegno per quel mondo diverso che sogniamo insieme alle migliaia di bambini che negli anni sono stati coinvolti nei nostri progetti e quelli che continuano a far parte di quelli in corso.

Ricordiamo che potete unirvi alla nostra missione anche donando il 5x1000!

per_5x1000_italiano_june_2020
line
Pistorio Foundation
Via Bice Cremagnani 15/7
Vimercate (MB), Italy
www.pistoriofoundation.org
Email:contact@pistoriofoundation.org
facebook custom 
pistoriologo1000px
MailPoet